Italian English French German Portuguese Spanish

Rubriche Enogastronomia I GELSI e le SORBE…Frutti dimenticati ?
Back to Top

I GELSI e le SORBE…Frutti dimenticati ?

(0 voti, media 0 di 5)
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Rubriche - Enogasrtonomia
Share Link: Share Link: Google Facebook Myspace Ask Yahoo Bookmarks

Molti frutti con il passare del tempo vengono dimenticati per lasciare il posto a produzioni che si prestano alla coltivazione in serra o che siano più economicamente renumerative, tra questi vi sono i Gelsi e le Sorbe.

Il Gelso, il suo albero può raggiungere l’altezza di 15 metri, è stato importato in Europa con il baco da seta, che è ghiotto delle sue foglie. Fino a metà del 1900 ha avuto un’enorme diffusione, poi con l’affermarsi delle fibre sintetiche l’allevamento del baco da seta è andato scomparendo e con esso anche il “gelso bianco”. Il gelso nero è molto simile alla specie precedente, originario dell’Asia Minore e Iran , introdotto in Europa probabilmente nel 500’, i suoi frutti nero violacei sono più saporiti di quello bianco, attualmente è poco usata come pianta da frutto. Diverse popolazioni asiatiche l’utilizzava come edulcorante sia freschi, sia secchi, per l’elevato contenuto di zucchero.

Molteplici sono gli usi in cucina e per la preparazione di marmellate, gelatine, dolci, grappe, aromatizzante e colorante per i gelati

Le Sorbe, frutti molto noti nella regione mediterranea, alberello già noto ai greci ed ai romani, le sorbe assomigliano a minuscole mele di color giallo verdastro e rosso, vengono raccolte ancora acerbe in autunno per essere conservate sulla paglia fino a completa maturazione per diventare dolci , con il passare del tempo la loro polpa brunastra assume un sapore acidulo aromatico e gradevole.

In antichità mescolavano questi frutti essiccati alla farina per fare un pane più ricco durante le carestie. Anche il legno del sorbo per la sua compattezza e durezza, viene usato per la costruzione di strumenti musicali quali: i flauti. Le sorbe hanno proprietà diuretiche e astringenti, la polpa dei frutti maturi si utilizza in cosmetica per la preparazione di diverse maschere sulla pelle irritabile. Dalle sorbe si estrae un liquore nobile conosciuto fin dal 1600.

Questi due frutti sono ancora oggi un vivo ricordo di sapori e profumi per tutti coloro che hanno una certa età, siamo fortunati quando……riusciamo raramente a trovarli in commercio e gustarli ancora deliziando il nostro palato.

 

Aggiungi commento

Sponsor

 

 

 

Valid CSS! [Valid RSS]

Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.