Italian English French German Portuguese Spanish

 Ultime Notizie                                                     

Aggiungi il sito ai tuoi preferitiAggiungi pagina ai tuoi preferitiScegli come HomepageCondividi questa paginaInvia questa pagina via mail
Back to Top

   
Troia °C
  17.01.2017 Meteo Troia

                                                                          IN PRIMO PIANO                                                                          

Viaggio nella mente del serial killer

Cronaca sempre più nera

Ogni giorno la cronaca nera ci riporta (sempre di più, ahimè) drammatiche storie di omicidi, spesso, commessi da persone insospettabili. Alcune domande che forse tutti ci poniamo sono: ma chi è realmente un serial killer? Cosa scatta nella mente di una persona, tanto da portarla a commettere un delitto? La scienza afferma che esistono forti correlazioni tra determinati disturbi psicologici (tipici dei serial killer) e i traumi infantili, in particolare gli abusi sessuali. Esaminando la casistica internazionale degli omicidi, infatti, si nota che la maggior parte degli assassini seriali rientra in uno dei seguenti quadri familiari:a) figlio illegittimo;

b) orfano di uno o di entrambi i genitori oppure abbandoni protratti nel tempo;
c) figlio di un genitore abusivo, di solito il padre, mentre l'altro è remissivo, spesso la madre, ma è anche possibile il quadro opposto;
d) infanzia caratterizzata da violenze fisiche, psicologiche e/o sessuali, perpetrate da uno o da entrambi i genitori.

È stata coniata la cosiddetta “Sindrome del bambino maltrattato” proprio per spiegare in che modo i maltrattamenti subìti nell’infanzia, portino a sviluppare, nella mente del futuro adulto, una sorta di “dipendenza dal male”. Sono stati evidenziati due fattori specifici che rendono i maltrattamenti così potenti tanto da modificare il funzionamento del cervello del bambino e a portarlo a diventare un serial killer: un forte legame tra abusante e abusato (genitori e familiari in genere) e la confusione tra ciò che è bene e ciò che è male. Con questi due ingredienti devastanti il bambino incomincia a sperimentare la costante sensazione di essere diverso dagli altri, marchiato e disprezzato. È allora che il bambino (a causa del trauma subìto) inizia a ritirarsi socialmente e a vivere in un mondo parallelo fatto esclusivamente di emozioni negative quali la vergogna, la colpa (paradossalmente il bambino si attribuisce la colpa, come se meritasse quei maltrattamenti, è lui quello sbagliato), la rabbia, l’angoscia, la paura, la solitudine, che gli impediscono di chiedere aiuto. Tale sintomatologia, protratta nel tempo, porta in età adulta allo sviluppo di una personalità disturbata, tipicamente ad un “Disturbo borderline di personalità”. I tratti caratteristici di tale disturbo sono la scarsa capacità di gestione della rabbia, relazioni interpersonali caotiche contrassegnate da una forte paura dell’abbandono, labilità e disgregolazione affettiva, forte impulsività, sbalzi di umore (tristezza, ansia, rabbia), aggressività verbale e fisica agita su se stessi e su gli altri.  Per chi ha avuto un’infanzia caratterizzata da abusi, maltrattamenti, abbandoni ripetuti e protratti nel tempo, arriva il giorno della rivalsa, del riscatto. L’omicidio ha proprio questa funzione nella mente del serial killer in quanto gli permette di sperimentare una forte e “piacevole” sensazione di potere che annulla momentaneamente tutta la sofferenza psicologica portata dentro da anni (brutti ricordi, emozioni negative, bassa autostima, inadeguatezza, sottomissione, ecc…). Quella sensazione “piacevole” funziona da rinforzo nel cervello dell’assassino che sarà portato a volerla riprovare ancora… diventando così un killer seriale.

Se avete dei quesiti da porre a Salvatore Panza scrivete nell’area commenti o, se preferite una comunicazione privata, inoltrateli direttamente alla casella di posta del Dottore: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Per altre informazioni visitate il sito: www.salvatorepanza.it oppure telefonate al 340.2351130


 



 

I buoni propositi per il 2017

Salutiamo il 2016 e diamo il benvenuto al 2017

La notte dell’ultimo dell’anno è magica perché è come se si chiudesse un sipario e se ne aprisse un altro. Tutti, quella notte, tra i fuochi d’artificio, alziamo gli occhi al cielo ed esprimiamo dei desideri, facciamo un resoconto delle cose buone e di quelle meno buone che abbiamo ottenuto nell’anno che sta andando via e soprattutto pensiamo a come vorremmo che fosse il nuovo anno facendo i famosi buoni propositi. L'ottimismo, l'entusiasmo e la speranza del Capodanno purtroppo a volte si esauriscono in poche settimane, e ben presto ci ritroviamo nuovamente impantanati nello autocompatimento. Perché non riusciamo a portare a termine i nostri buoni propositi? I nostri propositi, spesso, sono formulati in modo vago e non contengono un vero e proprio piano d'azione concreto.  Come fare, allora, per correggere questi difetti ed andare fino in fondo nei nostri nuovi propositi?

Il metodo delle sei modifiche prevede i seguenti passi:

- Scegliere sei buoni propositi per il 2017. Fate attenzione a non stabilire    obiettivi unicamente in un’area della vostra vita   ma copritele tutte: famiglia, rapporto di coppia, salute, lavoro-soldi, crescita personale, hobby-divertimento 
- Scegliere uno dei sei propositi per incominciare.   
- Impegnarsi pubblicamente (dirlo a parenti e amici) per la realizzazione di questo proposito entro due mesi. 
- Spezzettare questa nuova abitudine in otto piccoli passi, partendo da uno che vi sembra ridicolmente semplice. 
- Effettuare il secondo step dopo la prima settimana, e ancora una volta comunicarlo pubblicamente.
- Ogni settimana inserire un passo sempre più difficile. Resistete alla tentazione di progredire più velocemente.

- Ripetere l'operazione fino ad arrivare all'ottava settimana: a questo punto gli 8 piccoli passi che componevano il primo proposito dovrebbero essere compiuti, e si può passare a quello successivo.

La fine dell’anno rimanda alla fine di un periodo e all’inizio di un nuovo ciclo, una sorta di rinascita. Provare ad ascoltare se stessi è, senza dubbio, il regalo migliore che ci si possa fare.

A tutti i miei lettori auguro un domani migliore.

BUON 2017 !!!

P.S.: Se avete dei quesiti da porre a Salvatore Panza, scrivete nell’area commenti o, se preferite una comunicazione privata, inoltrateli direttamente alla casella di posta del Dottore: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Per altre informazioni visitate il sito: www.salvatorepanza.it oppure telefonate al: 340.2351130.

 

Troia, Premio "Boioannes": aperte le candidature

(2 voti, media 4.00 di 5)
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Il premio sarà assegnato alle migliori tesi sulla Città di Troia.


È stato presentato nei giorni scorsi a Troia il Premio “Boioannes”, un premio nato dalla collaborazione tra Skantinato 58 Bibliocafè, Edizioni del Rosone, A.c.t! Monti Dauni – Associazione Culturale e Turistica e Pro Loco di Troia, che insieme hanno deciso di premiare gli autori delle migliori tesi sulla Città di Troia. Sono ammesse al premio tutte le tesi di Laurea, di Dottorato o di Specializzazione che portino contributi originali e qualificati alla conoscenza della Città di Troia, intesa nei suoi aspetti territoriali, naturalistici, storici, sociali, economici, artistici e culturali e che siano state discusse tra il 1 Gennaio 2015 e il 30 Aprile 2017. Il premio “Boioannes” prende il nome dal Catapano bizantino d’Italia Basilio Boioannes, personaggio storico che ebbe il merito di fondare la Città di Troia nel 1019, ed è dedicato alla memoria del dott. Giuseppe Beccia, medico condotto, bibliofilo, ispettore onorario della Soprintendenza ai beni culturali e appassionato divulgatore di storia patria, scomparso nel 1998. Il premio consiste in un contributo di 1000 € a cui si aggiunge la pubblicazione della tesi da parte delle Edizioni del Rosone in una collana ad hoc. Il bando per partecipare al premio, presentato nei giorni scorsi dai promotori e dal Presidente onorario di giuria Giuliano Volpe è ora ufficialmente pubblicato on line in calce a questo articolo e sul sito della Pro Loco di Troia all’indirizzo: ww.prolocotroia.it. e sono aperte le candidature. La giuria del premio, costituita da Geppe Inserra, Mina De Santis, Antonio V. Gelormini, Umberto Berardi, Pino Altobelli, Anna Martino e Edoardo Beccia valuterà gli elaborati entro 60 giorni dal termine di chiusura delle candidature e conferirà il premio alle migliori di esse. Questo premio è un modo per stimolare lo studio, l’approfondimento e la progettazione di interventi che valorizzino il patrimonio materiale e umano della città. Un modo per celebrare il millennio della Città di Troia, guardando al suo passato, al suo presente e al suo futuro.

Info:

347.2668932 / 333.6550410

skantinato58bibliocafè@gmail.com


Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (Regolamento Premio 'Boioannes'.pdf)Regolamento premio Boioannes1678 Kb12

 

                                                                          ALTRE NOTIZIE                                                                          



Troia: riapertura chiesa San Basilio

Presentazione dei lavori eseguiti recentemente Di probabile origine paleocristiana, la Chiesa di San Basilio di Troia è un magnifico edificio dalla massiccia struttura in muratura, rifatta e rimaneggiata più volte tra il Rinascimento e l’epoca bar...

I sapori della memoria

Le cartellate, inno natalizio pugliese e antidoto ai fast food Le cartellate sono per la Puglia quel che il panettone è per Milano. Senza questi dolci in tavola, non è Natale. Le cartellate hanno tuttavia un’origine assai più remota del dolce lombar...

“REIGN OF FIRE”: personale di Jack Poliseno a Troia

Un viaggio nel mondo dell’arte grafica nell’inconfondibile stile di Jack Poliseno. È ormai consuetudine che a fine anno la città di Troia ospiti l’esposizione grafica dell’artista locale Jack Poliseno, autore che si sta facendo conoscere nel territo...

Speciale “La Bussola: consigli per i consumatori”

  L’attività di riscossione dei tributi a partire dal 1° luglio 2017 verrà svolta dalla nuova Agenzia delle Entrate-Riscossione che sarà direttamente controllata dall’Agenzia delle Entrate e sottoposta alla vigilanza del Ministero dell’Economia e ...

Referendum costituzionale 2016

Risultati nel comune di Troia (tra parentesi dati nazionali complessivi)   SI: 37% (40,89%)-----------NO: 63% (59,11%) ****** Elettori iscritti: 5692 Votanti: 3808            % 66,9 (65,47) Voti validi: 3766  

Sagra delle pizze fritte e mercatini di natale

Troia - 8 dicembre 2016 La Pro Loco di Troia, in collaborazione con la Pro Loco di Biccari e l’Associazione Camperisti Troiani è lieta di invitarvi alla decennale “SAGRA DI PIZZ' FRITT'” e contestualmente alla V edizione de “I Mercatini della solida...

Chiusura servizio civile Unpli Monti Dauni 2015

Cerimonia di premiazione Si è tenuta domenica 27 novembre presso la Sala Convegni del Castello Imperiale di Sant’Agata di Puglia, la cerimonia di premiazione delle relazioni elaborate dai volontari a chiusura del progetto di servizio civile nazional...

Convegno: Risvegliamo la memoria

A Troia il 2 dicembre e ad Ordona il giorno successivo

Non c’è festa senza…….albero di natale

Prima un po’ di storia L’uso dell’albero si affermò nei paesi nordici verso la fine del XVI secolo e la sua diffusione fu molto lenta, dato che nel 1765, Goethe sedicenne restò stupito vedendo per la prima volta a Lipsia un abete decorato e illumina...

Ah! Na Vó°t (Ah! Una volta)

Spettacolo di musica e parole organizzato da "La Melagranata" E pròv, pròv, e pròv....................

Aria di Troia e del preappennino novembre 2016

È in edicola Ricordiamo che gli articoli presenti sul sito web sono differenti e/o meno approfonditi di quelli pubblicati sull'edizione cartacea.

La scomparsa di don Michele Pepe

Per anni molti è stato parroco della nostra cattedrale Oggi 4 novembre 2016 è tornato alla casa del Padre il canonico mons. Don Michele Pepe, nato il 20 agosto 1928 ad Orsara di Puglia, ma troiano di adozione. Don Michele è nel cuore di tutti noi tr...

Immagini sacre della tradizione

"I Madonn a ch'p o létt" in mostra al Chiostro di S. Benedetto Inaugurazione sabato 29 ottobre 2016

Consacrazione e ingresso di mons. Giuseppe Giuliano

Comunicato dell’amministratore diocesano don Ciro Fanelli Carissimi, questa mattina, come già comunicavo al ritiro del Clero di venerdì u.s., con il Collegio dei Consultori, ho incontrato a Nola Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Giuseppe Giuliano, nostro Vesc...

Padre Anastasio Tricarico-Avvento di solidarietà

Progetto “Mary’s Meals” - il “Cibo della Madonna” Carissimi, ricordo che negli anni scorsi, in occasione del Santo Natale, mi ero immaginato di essere nel gruppo dei pastori di Betlemme che, con passo veloce e gioia nel cuore, si dirigevano verso ...

Video catechiste troiane a Roma per il giubileo

Trasmissione di Raiuno “A Sua immagine” Sono stati stimati in circa 15.000 i catechisti convenuti a Roma per il loro “Giubileo” che si è svolto nei giorni dal 23 al 25 settembre 2016. Sono arrivati da ogni parte del mondo. Papa Francesco nel settemb...

  • Troia: riapertura chiesa San Basilio

  • I sapori della memoria

  • “REIGN OF FIRE”: personale di Jack Poliseno a Troia

  • Speciale “La Bussola: consigli per i consumatori”

  • Referendum costituzionale 2016

  • Sagra delle pizze fritte e mercatini di natale

  • Chiusura servizio civile Unpli Monti Dauni 2015

  • Convegno: Risvegliamo la memoria

  • Non c’è festa senza…….albero di natale

  • Ah! Na Vó°t (Ah! Una volta)

  • Aria di Troia e del preappennino novembre 2016

  • La scomparsa di don Michele Pepe

  • Immagini sacre della tradizione

  • Consacrazione e ingresso di mons. Giuseppe Giuliano

  • Padre Anastasio Tricarico-Avvento di solidarietà

  • Video catechiste troiane a Roma per il giubileo

 

 

                                                                      LE NOSTRE RUBRICHE                                                                     

 

 

 

                                                                            VEDI ANCHE                                                                               

 

Altre News

Altre News

Premi per visualizzare tutte le altre news...
Rubriche

Rubriche

Leggi le nostre Rubriche....
ariaditroiaLIVE

ariaditroiaLIVE

Visualizza la nostra WebTV
Facebook

Facebook

Il nostro profilo Facebook!!!
Pubblicità

Pubblicità

Per la pubblicità su questo sito contattaci.
Chiama il numero 3493877234
o inviaci una email
Altre News
Rubriche
ariaditroiaLIVE
Facebook
Pubblicità

 

 

Sponsor

 

 

Valid CSS! [Valid RSS]

Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.