Italian English French German Portuguese Spanish

Le nostre "RUBRICHE" sono on-line! Registratevi per accedere alle aeree private.
News Marzo 2022 Il comune di Troia si mobilita per soccorrere i profughi ucraini
Back to Top

Il comune di Troia si mobilita per soccorrere i profughi ucraini

(5 voti, media 5.00 di 5)
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
News - Marzo 2022
Share Link: Share Link: Google Facebook Myspace Ask Yahoo Bookmarks

In arrivo cinquanta persone

Il bus della ditta Moffa di Riccia, noleggiato dall'amministrazione comunale di Troia, con una piccola delegazione del Comune composta dal consigliere Urbano Di Pierro e dal volontario Emilio Curiale, partito il 7 marzo con destinazione Medyka, città della Polonia al confine con l'Ucraina, da ieri sera alle 20.30, è di ritorno verso Troia, con a bordo cinquanta profughi (donne, bambini e anziani). L’arrivo è atteso per la tarda serata odierna. È un viaggio lungo circa 2000 km. “Il viaggio sta procedendo con tranquillità” dichiara il consigliere comunale Urbano Di Pierro.“Faremo alcune fermate perché a bordo ci sono bambini e anziani. All’andata abbiamo impiegato 25 ore, al ritorno forse qualche ora in più, e contiamo di arrivare a Troia nella tarda serata di oggi”. A Troia saranno ospitati nell’Ostello del Cammino, nell’ex convento di San Domenico. È una struttura dotata di tutti i servizi e spazi comuni. Sono previste altre soluzioni in caso di necessità. La macchina organizzativa del Comune di Troia, al lavoro sin da giovedì scorso, è in costante contatto con la Prefettura di Foggia. L’ASL sta coordinando tutti gli interventi necessari a garantire le misure igienico-sanitarie previste dal protocollo anti Covid. La comunità troiana si è mobilitata per raccogliere viveri e generi di prima necessità. Un grosso carico, stivato nel bus, è stato inviato a Medyka, ma la gente ha continuato a raccogliere alimenti, coperte, medicine da destinare all’Ostello, tanto che il sindaco è stato costretto a chiedere di fermarsi. “La comunità troiana ha un grande cuore, e mi emoziona la grande mobilitazione di questi giorni per dare accoglienza e conforto a chi ha bisogno. Ne sono orgoglioso - dichiara il sindaco Leonardo Cavalieri che spiega - Oggi arriveranno bambini, donne, anziani, in tutto cinquanta persone. È quello che siamo riusciti a fare: noleggiare un bus, salire a bordo e andare lì, al confine con la guerra per prenderli e portarli in salvo. Se potessi ripartirei domattina per portarne altri. Ma se potessi fermerei la guerra”.

Notizie pervenute dall'Ufficio Stampa Comune di Troia

dott.ssa Rosalia Marcantonio

 

Sponsor

 

 

 

 

Valid CSS! [Valid RSS]

Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.