Italian English French German Portuguese Spanish

Rubriche La Bussola MANUTENZIONE CALDAIE

MANUTENZIONE CALDAIE

(1 voto, media 5.00 di 5)
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Share Link: Share Link: Google Facebook Myspace Ask Yahoo Bookmarks

Con la delibera n. 136 del 25/11/2013 del Commissario Straordinario della Provincia di Foggia è stata deliberata la proroga:

  1. dell’autocertificazione degli impianti termici;
  2. delle iscrizioni all’Albo Provinciale dei Manutentori impianti termici.

Il 12 luglio 2013 è entrato in vigore il DPR 16 aprile  n. 74, che recepisce una Direttiva Europea e rinnova la disciplina dei controlli obbligatori delle caldaie. Per quanto riguarda la periodicità della manutenzione ai fini della sicurezza bisogna, attenersi alle indicazioni fornite dall’installatore della caldaia o climatizzatore nella dichiarazione di conformità o in mancanza del libretto di uso e manutenzione del fabbricante o periodicità prevista dalle norme UNI e CEI. Il manutentore di fiducia deve comunicare per iscritto al cliente quali interventi vanno effettuati per garantire sicurezza. I controlli per impianti di riscaldamento di potenza fra i 10 Kw e i 100 Kw solitamente rientrano tutti gli impianti domestici devono essere effettuati ogni 2 (due) anni se l’impianto è alimentato a combustibile liquido o solido ed ogni 4 (quattro) anni se l’impianto è alimentato a gas metano o GPL. Invece, per gli impianti pari o superiori a 100Kw i tempi sono rispettivamente dimezzati.

Si precisa che, il decreto 74/2013 è in vigore solo in quelle Regioni che non hanno recepito la direttiva 2002/91/CE e precisamente: Puglia ,Liguria,   Val d’Aosta, Piemonte,Lombardia, Trentino,Friuli Venezia Giulia, Emilia
Romagna, Toscana e Sicilia.

Tutti dovranno effettuare le operazioni di manutenzione previste dalla legge, potendosi avvalere dell’autocertificazione del corretto funzionamento attestato dal ‘bollino blu’ rilasciato al titolare dell’impianto già all’atto della visita del tecnico di fiducia abilitato. La AM Service s.r.l., società che è stata incaricata dal Comune di Foggia per il servizio di accertamento sullo stato di manutenzione degli impianti termici esistenti sul territorio comunale, si può consultare l’elenco dei manutentori abilitati dopo l’adesione al Protocollo d’Intesa sottoscritto dal Comune di Foggia, AM Service s.r.l. e Associazioni di categoria dei manutentori e dei consumatori, sul

cui sito internet -http://www.amservicefoggia.it/. Il costo unico del ‘bollino blu’ è pari a € 18,00 (IVA inclusa) e va corrisposto al proprio manutentore, il quale avrà l’onere di curare tutte le attività burocratiche. L’utente per verificare l’effettiva consegna della propria autocertificazione può collegarsi al sito internet http://amservice.8891.it/ ed entrare nella sezione ‘servizi per il cittadino’.Il manutentore dovrà compilare e sottoscrivere il rapporto di controllo tecnico (RCT) in triplice copia con la sottoscrizione anche del responsabile dell’impianto tecnico. Il RCT originale dovrà pervenire all’organismo affidatario entro il mese successivo dall’effettuazione del controllo.

La mancata denuncia o esistenza di un impianto determina una sanzione amministrativa a carico del responsabile, per un ammontare non inferiore ai € 516,46 e non superiore ad € 2.582,28.Il responsabile di impianto che non affida la manutenzione degli impianti alle imprese abilitate nelle modalità previste dalla Legge, è punito con le sanzioni. Il soggetto che rilascia dichiarazioni che risultino mendaci è punito ai sensi del codice penale.

 

Aggiungi commento

 

 

Valid CSS! [Valid RSS]

Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.